Ottimizzazione di un ventilatore assiale

Su richiesta di un nostro cliente, nell’ottica di ammodernamento dell’imianto, abbiamo analizzato e ottimizzato la geometria delle condotte di ventilazione di un trasporto nave per il bestiame.
Il progetto è stato strutturato secondo le seguenti fasi:
– Studio delle caratteristiche dell’impianto di ventilazione attualmente esistente.
– Semplificazione del modello 3D ed identificazione di una sezione “tipica” della nave.
– Creazione di un modello FEM per lo studio fluidodinamico.
– Ottimizzazione iterativa della geometria fino al raggiungimento delle prestazioni desiderate.

Il requisito fondamentale di un impianto di ventilazione per una nave da trasporto bestiame è la garanzia di un corretto ricambio di aria fresca in ogni punto dei ponti della nave.
Per ottenere questo risultato occorre spesso raggiungere un compromesso, in fase di progetto, tra le prestazioni delle varie componenti dell’impianto di ventilazione, quali:
– motori elettrici
– condotti di ventilazione
– bocche di aspirazione e di mandata
– pale dei ventilatori

In questo caso l’intero impianto di ventilazione era soggetto ad ammodernamento e pertanto le condotte dovevano essere modificate per ridurre le perdite di carico e per migliorare la distribuzione d’aria fresca su ciascun piano della nave.

Partendo dalle condotte presenti in una sezione modello della nave, abbiamo realizzato un modello FEM dell’impianto. Andando iterativamente a modificare la geometria delle condotte siamo arrivati ad ottenere valori di portata e velocità d’aria tali da garantire un corretto ricambio in tutti i locali della nave.

È stata redatta tutta la documentazione tecnica così come indicato dalla Direttiva Macchine.

È stato realizzato l’accessorio definitivo a cui è stata applicata la targhetta matricolare CE a nome SAECON.