Redesign di condotte per alimentazione motore navale

Un armatore dell’estremo oriente ci ha chiesto di migliorare la portata d’aria alla sala macchine, tre piani sotto coperta, per ottimizzare il funzionamento dei motori diesel che soffrivano di poco ossigeno, con la conseguenza di temperature molto alte in sala macchine, poco confortevoli per gli operatori, e di rendimenti bassi della propulsione.

Dopo la ricostruzione di massima della struttura dei condotti tramite i pochi disegni disponibili, una visita in cantiere ci ha permesso di rifinire il modello tridimensionale rendendolo completamente pari al vero, tenendo conto delle ampie modifiche messe in atto negli anni di navigazione.

Dopo la prima analisi CFX abbiamo potuto quantificare il percorso della portata d’aria in ingresso, valutare le modifiche possibili e analizzare alcune soluzioni correttive. La combinazione, infine, di quelle che garantivano risultati migliori ci ha portati a confrontarci col costruttore per determinare la geometria finale approvata da entrambe le parti.